Copertina GMA2021

Copertina GMT2021

E’ un tema estremamente attuale, che invita a riflettere sulle inestricabili connessioni tra acqua e cambiamenti climatici. “I cambiamenti climatici stanno esacerbando la pressione sui corpi idrici.

foto safari 2019E’ un tema estremamente attuale, che invita a riflettere sulle disuguaglianze presenti nel mondo relativamente all’accesso a questa risorsa indispensabile per vivere.
La pagina web della Giornata Mondiale dell’Acqua, all’indirizzo http://www.worldwaterday.org/, recita: “L’obiettivo 6 dell’Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile approvata dalle Nazioni Unite nel 2015 è cristallino: acqua per tutti entro il 2030. Per definizione, questo significa non lasciare nessuno dietro. Ma oggi miliardi di persone vivono ancora senza acqua sicura: case, scuole, luoghi di lavoro, fattorie e fabbriche che lottano per sopravvivere e prosperare. Gruppi emarginati - donne, bambini, rifugiati, popolazioni indigene, disabili e molti altri - sono spesso trascurati e talvolta subiscono discriminazioni mentre cercano di accedere e gestire l’acqua sicura di cui hanno bisogno. Questa Giornata Mondiale dell'Acqua, il 22 marzo, intende affrontare la crisi idrica riflettendo sui motivi per cui così tante persone vengono lasciate indietro”. E sulle possibili azioni di contrasto.

Per fare il Safari non è necessario affidarsi ad una agenzia di viaggio, basta munirsi di Fotocamera o Smartphone o Tablet, andare a zonzo per il proprio territorio, scattare una o più foto delle situazioni che riflettono il tema in questione, geolocalizzare il punto fotografato e inviare le foto, munite di titolo e didascalia descrittiva della scena o della situazione fotografata.


Lo scopo del Safari non è di creare un archivio di immagini tecnicamente ineccepibili, per così dire professionali, ma di portare all’attenzione della pubblica opinione le situazioni che riflettono la iniqua distribuzione della risorsa o gli effetti che essa causa.


Per caricare foto e commentarle è necessario:

Prima di essere pubblicate le foto saranno controllate dagli amministratori, per giudicarne la compatibilità col codice etico della manifestazione, una volta pubblicate per ogni foto arriverà un avviso sul canale Telegram https://t.me/labtercrea. Le foto potranno essere votate online e il 22 marzo verrà rivelato l’esito delle votazioni. Le foto saranno anche giudicate da una giuria, che stilerà la sua personale classifica. Ai primi tre classificati delle due graduatorie verrà assegnato un libro scientifico-naturalistico edito dal Labter-Crea.

Per venire in aiuto ai meno esperti sono disponibili delle brevi video guide raggiungibili tramite il link http://bit.ly/guidafs2019

Foto Safari 2018

Foreste, falde acquifere, terreni, laghi e zone umide forniscono stoccaggio di acqua. Le zone umide e il suolo filtrano l’acqua. I fiumi convogliano e trasportano l’acqua. I terreni agricoli e le zone umide abbassano i picchi di piena nelle città a valle, mentre mangrovie, barriere coralline e barriere di isole proteggono le coste dalle tempeste e dalle inondazioni. La natura ricicla e assorbe l'eccesso di sostanze nutritive e l’inquinamento delle acque. Tutti questi servizi dalla natura contribuiscono alla sicurezza dell'acqua. Tutti sono necessari nell’agenda di sviluppo del futuro.

La natura, attraverso questi servizi, fornisce infrastrutture idriche critiche. Sono queste “infrastrutture naturali”, che integrano, aumentano o sostituiscono le infrastrutture costruite convenzionali come bacini idrici, dighe, argini e canali.”

Lo scopo del Safari non è di creare un archivio di immagini tecnicamente ineccepibili, per così dire professionali, ma di portare all’attenzione della pubblica opinione la presenza e spesso la bellezza delle “infrastrutture naturali” e di quelle artificiali, che lavorano per noi, per fornirci acqua pulita.

La galleria foto sarà resa pubblica il 21 marzo su questo sito comunicando la password di accesso durante l'edizione di Fiumi di Primavera 2018 .

Per fare il Safari non è necessario affidarsi ad una agenzia di viaggio, basta munirsi di Fotocamera o Smartphone o Tablet, andare a zonzo per il proprio territorio, scattare una o più foto delle infrastrutture naturali e di quelle artificiali che si trovano geolocalizzare il punto fotografato e inviare le foto su questo sito, munite di didascalia descrittiva dell’infrastruttura fotografata.

Per caricare foto e commentarle è necessario prima di tutto registrarsi, dopo aver fatto il login collegarsi alla pagina Carica foto inserendo anche le informazioni richieste sopra.

Per chi è meno pratico è disponibile una video-guida all'indirizzo: http://bit.do/fotosafari18

BUON SAFARI!!!!